contrast1.jpgcontrast1a.jpgcontrast2.jpgcontrast3.jpgcontrast4.jpgcontrast4a.jpgcontrast5.jpgcontrast6.jpgcontrast7.jpgcontrast7a.jpgcontrast8.jpgcontrast9.jpg

Nicola Samae, nato a Castelnuovo d’Istria, inizia gli studi musicali presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma diplomandosi in Flauto, Composizione, Composizione Strumentale per Banda e Direzione d’Orchestra sotto la guida di A. Tassinari, A. Ferdinando, A. Renzi, D. Guaccero, O. Di Domenico e F. Ferrara. Approfondisce i suoi studi e si perfeziona nella Direzione d’Orchestra con C. Zucchi, J. Barbirolli e H. Scherchen. Nel 1969 vince il concorso Aidem di Firenze ed il secondo premio al concorso G.Cantelli di Milano; nel 1970 è il primo assoluto nell’ambito della “Rassegna Giovani Direttori Italiani” della Radiotelevisione Italiana. Inizia così la sua brillante carriera direttoriale. Ha diretto tutte le principali orchestre italiane. All’estero è stato principalmente attivo in Inghilterra, Germania, Francia, Romania, Polonia, Slovenia, Stati Uniti, SudAfrica, Belgio, Olanda.
Nicola Samale interprete spazia in un repertorio che , per il genere sinfonico, va dal Barocco fino alla Musica Contemporanea e, per quanto riguarda la Lirica, dal settecento napoletano sino alle più recenti espressioni dell’avanguardia.
Ha diretto prime esecuzioni assolute di Soresina, Gervasio, Culatelli, Prodigo, Pernaiachi, Ferrero, Rendine, Ada Gentile, Arca, D’Amico, Calligaris, Sbordoni, Lombardi, Tutino, Scarlato e ha curato la prima mondiale dell’Oratorio “La Genesi” di Darius Milhaud su testo di Don Sturzo.
Come compositore si è distinto in un campo assai particolare: la ricostruzione di grandi capolavori incompiuti del repertorio sinfonico. La sua ricostruzione del finale della Sinfonia n° 9 di A. Brukner (realizzata in collaborazione con G. Mazzucae, in seguito, con J.Philips) si è imposta all’attenzione della critica internazionale come l’unico tentativo plausibile in tal senso.
Il successo di questo lavoro è stato avvalorato da ben tre incisioni discografiche di cui una diretta  da E. Inbal – vinse, nel 1988, il “Diapasond’oro”.
Nello stesso anno N. Samale ha completato anche la ricostruzione dello Scherzo (III movimento) della Sinfonia in Si minore di F. Schubert.
Nel 2001 completa la ricostruzione della X  Sinfonia di Mahler, eseguita poi alla Sagra Musicale Umbra.
Oltre al lavoro di “ricostruttore” N. Samale ha al suo attivo composizioni sinfoniche, vocali e da camera. E’ inoltre autore delle seguenti Opere:

  • 68 AD” (68° anno Dopo Cristo)
  • “Il Principe Sognatore”
  • “L’eroico Yi Sun Shin”  rappresentata all’ Opera di Roma
  • “L’ultima Messa  di Padre Pio”
  •  “Il Castello” opera rappresentata presso il Teatro Lirico di Potenza.

Direttore Principale dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese tra il 1990 e il 1992, Direttore Artistico e stabile dell’Istituzione Sinfonica di Lecce e dell’Orchestra Filarmonica di Matera. Titolare della cattedra di Direzione d’orchestra presso i Conservatori Statali di Sassari e L’Aquila fino al 1993 continua a svolgere attività didattica quale libero docente di corsi di tecnica orchestrale e direzione.

Joomla templates by a4joomla